Giovani e media - Portale informativo per la promozione delle competenze mediali

Ricerca

Tre bambini che guardano insieme uno smartphone.

Media digitali e Internet – consigli importanti per i genitori di bambini dai 6 ai 13 anni

 

 

Testo in lingua facile

Buono a sapersi

I media digitali sono dappertutto.
I media digitali sono ad esempio i siti Internet,

le applicazioni (dette app),

i libri elettronici e i videogiochi.

Utilizziamo i media digitali con questi apparecchi elettronici:

  • i telefonini
  • Internet
  • la televisione
  • i tablet
  • i computer portatili
  • i computer fissi.

 

Anche i bambini sono interessati ai media digitali.

I bambini osservano i genitori e vedono:

  • come comunicano in Internet,
  • come si informano in Internet,
  • come usano i media digitali nel tempo libero.

 

Anche i bambini usano i media digitali:

  • nel tempo libero
  • a scuola.

 

Per questo i genitori si pongono tante domande sui media digitali.

E vogliono sapere come aiutare i propri figli.

I bambini devono imparare a usare bene i media digitali.

I genitori hanno il compito di aiutarli,

usando i media digitali insieme a loro.

Ma è anche importante che i bambini

facciano le proprie esperienze da soli.

Per farlo hanno bisogno di un ambiente sicuro.

 

Ogni bambino è diverso.

E si sviluppa seguendo ritmi e tempi diversi.

Ecco perché le regole che si basano solo sull’età dei bambini

non sono ideali.

Ma ci sono dei consigli generali che vanno bene per tutti i bambini.

 

Desideriamo darvi dei consigli.

Questi consigli possono aiutarvi.

Ad esempio quando:

  • usate i media digitali insieme ai vostri figli,
  • decidete delle regole insieme ai vostri figli,
  • fate attenzione a come usate voi stessi i media digitali.

 

 

Ecco i nostri consigli:

Vostro figlio non deve passare tutto il tempo libero davanti allo schermo.

Fate in modo che faccia diverse attività durante il tempo libero.

Ad esempio:

  • muoversi all’aria aperta
  • fare sport
  • trovarsi con gli amici.

 

Vostro figlio si annoia?

Non deve accendere subito il telefonino, la televisione o il computer.

Non fa bene passare troppo tempo davanti a uno schermo.

 

Ad esempio se si passa del tempo davanti alla televisione,

al computer o al telefonino prima di andare a letto

si fa più fatica ad addormentarsi.

Stabilite insieme a vostro figlio quanto tempo al giorno o alla settimana
può trascorrere con i media digitali.

Ad esempio per una trasmissione televisiva o un videogioco.

Dite anche a vostro figlio per quanto tempo

può usare il telefonino.
Dite anche cosa può guardare o quale videogioco può fare.

Controllate se vostro figlio rispetta le regole che avete fissato.

 

Internet offre molte possibilità.

Ma in Internet ci sono anche cose che non sono adatte ai bambini.

Come genitori, dovreste:

  • aiutate vostro figlio a trovare informazioni in Internet,
  • parlare con vostro figlio delle sue esperienze in Internet.

 

Vostro figlio osserva attentamente come utilizzate i media digitali e vede:

  • quanto tempo passate al telefonino,
  • cosa guardate alla televisione,
  • cosa fate quando siete davanti al computer.

 

Quindi state attenti a come utilizzate voi stessi i media digitali.

 

Come genitori, conoscete molto bene vostro figlio.
Sapete quali film o videogiochi riesce a capire.

 

Volete scegliere un film per vostro figlio?

O volete comperargli un videogioco?

Allora potete guardare le indicazioni sull’età minima consigliata.

Per molti film o videogiochi è indicata l’età minima consigliata.

L’età minima consigliata significa che un film o un videogioco

è adatto a partire da quell’età.

 

Ad esempio:

Su un film c’è scritto 12.

Significa che questo film è adatto a partire dai 12 anni.

Oppure c’è la lettera T.

Significa che questo film è adatto a tutti, senza limiti di età.

 

Sui videogiochi c’è la sigla PEGI seguita dall’età, ad esempio 12.

PEGI è la sigla dell’espressione inglese:

Pan European Game Information,
cioè informazione europea sui videogiochi.

 

Vostro figlio si annoia?
Oppure è agitato?

Allora non dovete usare i media digitali come una babysitter.
In queste situazioni è meglio se vostro figlio può aiutarvi a fare qualcosa,

ad esempio in casa o in giardino.

 

I media digitali richiedono molti sforzi ai bambini.

Quando vostro figlio è seduto davanti allo schermo

solo il suo corpo è calmo.

La sua testa deve lavorare molto.

Fate in modo che vostro figlio si possa anche rilassare.

È importante che passi del tempo senza media digitali.
 

Molti film e videogiochi non sono adatti ai bambini.

Ecco perché dovete proteggere vostro figlio.

Un filtro famiglia sugli apparecchi elettronici può essere utile.

Un filtro famiglia blocca pagine internet o programmi

non adatti ai bambini.

Ma un filtro famiglia non offre una protezione completa.

 

I genitori devono sempre vedere cosa fanno i figli

con gli apparecchi elettronici.

Non mettete una televisione o un computer nella camera di vostro figlio.

Non lasciategli nemmeno usare il telefonino o il tablet in camera.

 

Vostro figlio è triste dopo aver visto un film?

Oppure è nervoso dopo aver fatto un videogioco?

Allora parlatene con lui utilizzando un linguaggio

e delle parole che conosce bene.

 

Internet può essere rischioso.

Parlatene con vostro figlio.

 

I problemi possono nascere ad esempio se si pubblicano o si inviano:

  • delle informazioni personali o delle immagini di se stessi,
  • delle informazioni personali o delle immagini di altre persone.

 

Vostro figlio vuole dare delle informazioni personali?

Prima deve chiedervi il permesso.

 

Vostro figlio ha conosciuto una persona in Internet?

Desidera incontrarla?

Non permettete a vostro figlio di incontrare questa persona da solo.

A un incontro dovrebbe sempre essere presente una persona adulta.

 

Vostro figlio vuole pubblicare o inviare foto e video?

Su queste foto o su questi video si vedono altre persone?

Allora vostro figlio deve chiedere a queste persone

se sono d’accordo prima di pubblicarli o inviarli ad altri.

Infatti ogni persona può dire:

  • sì, sono d’accordo
  • no, non sono d’accordo se si pubblica in Internet
  • o si invia una mia foto o un mio video.

 

Dite a vostro figlio che anche in Internet

deve comportarsi in modo rispettoso.

Sui social deve avere rispetto di se stesso e degli altri.

 

Se vostro figlio dice che qualcuno lo tratta male in Internet:

  • credetegli,
  • chiedete aiuto a uno specialista.
    In questi casi potete rivolgervi:

 

- alla scuola

- a uno psicologo

- a un’associazione che si occupa di queste problematiche.

Vostro figlio deve sapere che in Internet

circolano tante informazioni false.

In inglese questo genere di informazioni false si chiama fake news.

In Internet c’è anche tanta pubblicità.

 

Parlate con vostro figlio di:

  • come può riconoscere le informazioni false
  • come funziona la pubblicità
  • come può riconoscere la pubblicità:
    ad esempio la pubblicità nei giochi o nei video degli influencer.

 

Gli influencer sono persone solitamente giovani

che sono diventate famose in Internet.

Spesso raccomandano prodotti sui loro canali social.

Così guadagnano soldi.

 

Con i media digitali vostro figlio può imparare molto.

Ad esempio può:

  • giocare
  • imparare cose nuove
  • essere creativo

con foto digitali, musica, video.

Aiutatelo anche voi.

Così potete divertirvi insieme con i media digitali.

 

In Internet si trovano anche:

  • giochi e video per i ragazzi molto ben fatti,
  • molti siti internet didattici interessanti,
    un sito didattico è fatto per spiegare determinati argomenti;
  • molti video che servono per imparare tante cose come:
  • suonare la chitarra
  • cucinare

disegnare
Questi video si chiamano tutorial.

 

Volantino

Volantino in PDF per i genitori di bambini tra i 6 e i 13 anni