Navigazione con access keys

Rischi legati alla sessualità su Internet

Aggressioni sessuali in rete, cybergrooming, sextortion e sexting, pornografia sui cellulari dei minorenni, pedopornografia: la gamma di rischi legati alla sessualità a cui sono esposti i minorenni su Internet è ampia. I bambini e i giovani presentano un elevato rischio di diventare vittime o – sovente involontariamente – di essere perseguibili penalmente. È quindi assolutamente necessario intervenire. Nel quadro del suo tema centrale per gli anni 2018–2019 «Sessualità e Internet», la piattaforma nazionale Giovani e media attua diverse misure per sostenere gli operatori del settore nel loro lavoro.

{$TEXT.titleCol}

  
  

Misure della piattaforma Giovani e media 2018/2019

Il 24 maggio 2018 si è tenuta a Berna la prima tavola rotonda sul tema "Sessualità e Internet". 35 rappresentanti di ONG, alte scuole pedagogiche, Cantoni, Città e organi federali hanno discusso delle diverse attività in corso o previste nell'ambito della prevenzione dei rischi legati alla sessualità su Internet, identificato le lacune esistenti e fissato obiettivi globali prioritari.

L'incontro ha fornito un primo impulso per il rafforzamento della collaborazione tra gli operatori del settore e per l'orientamento delle attività future. Fino alla fine del 2019 la piattaforma presterà particolare attenzione a questo tema importante e, nei limiti delle sue possibilità, sosterrà gli attori interessati nel loro lavoro. L'accento sarà posto sulla promozione dei contatti e del coordinamento tra gli operatori del settore nonché sulla sensibilizzazione dei genitori con un basso livello d'istruzione, di quelli con background migratorio e dei gruppi vulnerabili, quali ad esempio i bambini e i giovani con disabilità o con esigenze particolari. L'UFAS ha indetto un concorso per sostenere dei progetti in merito.

La piattaforma sostiene inoltre gli attori interessati nella costituzione di un gruppo di riflessione incaricato di esaminare questioni concernenti il miglioramento del coordinamento a livello nazionale e la ricerca di possibilità di finanziamento per la prevenzione in questo settore.

 

La piattaforma Giovani e media sostiene dei progetti di prevenzione

 

Nell'ambito del tema centrale "Sessualità e internet", la piattaforma nazionale Giovani e media ha invitato le organizzazioni private senza scopo di lucro a presentare progetti di prevenzione dei rischi su Internet legati alla sessualità per giovani e bambini. Questi progetti devono coprire tutta la Svizzera, le regioni linguistiche o almeno più cantoni. L'accento è posto sulla sensibilizzazione dei genitori con un basso livello d'istruzione, di quelli con background migratorio e delle istituzioni o delle persone che lavorano con gruppi vulnerabili, quali ad esempio i bambini e i giovani con disabilità o con esigenze particolari. 

→ scheda informativa (tedesco / francese)

→ modulo di richiesta (tedesco / francese)

 

 

  
  

Panoramica dei progetti

I progetti selezionati presentano metodi diversi e coprono l’insieme dei gruppi target identificati quali prioritari dai partecipanti alla tavola rotonda organizzata dalla piattaforma Giovani e media nel maggio del 2018.

Vi presentiamo di seguito una breve panoramica dei progetti che verranno attuati nel corso del 2019:

  
 
 

Formazione di persone chiave con background migratorio come moltiplicatori

Il progetto di Pro Juventute mira a formare persone chiave con background migratorio (e che hanno maturato esperienze nei settori dell’educazione, della sanità o della socialità) quali moltiplicatori per la prevenzione dei rischi di Internet di tipo sessuale. Grazie alle loro possibilità di contatto e accesso alle comunità, queste persone potranno in seguito sensibilizzare i genitori con le loro stesse origini etniche o provenienti dallo stesso paese. Per lo sviluppo del progetto, Pro Juventute collabora con Berner Gesundheit e Femmes-Tische Schweiz.

 
 

Il ruolo dei genitori nell’educazione sul tema “sessualità e media”

Il progetto di Salute Sessuale Svizzera mira a creare una serie di schede in cui sono presentate situazioni quotidiane sull’utilizzo dei media da parte dei bambini e dei giovani. L’obiettivo è di mostrare un approccio positivo al tema «Sessualità & Internet» in funzione delle diverse fasce d’età: 0-5, 6-10, 11-15 e 16-18 anni. Redatte in un linguaggio facile da leggere e da comprendere, le schede sono destinate a tutti i genitori, compresi quelli con un background migratorio o con bisogni particolari.

 
 

Set di carte “temi di discussione”

In collaborazione con Curaviva Svizzera, zischtig.ch intende proporre un set di 30-40 carte con illustrazioni di situazioni che riguardano i giovani, i media e la sessualità. Le carte saranno classate in funzione del tema specifico e del gruppo target e saranno accompagnate da un manuale contenente informazioni pedagogiche e legali. Il set è destinato a tutti i professionisti che lavorano con i bambini e i giovani, in particolare quelli con bisogni particolari o con background migratorio.