Guardate lo spot per genitori «Dov'è Gianni?»

 
 
 

Interview

Nella sua guida sui media Eveline Hipeli presenta numerosi consigli di genitori ed esperti che sono a loro volta genitori. Abbiamo scelto alcuni di questi consigli e ne abbiamo discusso con l’autrice. «Dai genitori per i genitori»

 
 
 

Educare ai media vuol dire accompagnare i propri figli

Internet è come una grande città: ci sono posti sicuri, persone gentili, parchi giochi, zone a traffico limitato e luoghi di consumo, ma ci sono anche angoli bui, personaggi strani, strade pericolose, quartieri a luci rosse e criminalità. Lascereste soli i vostri figli in un ambiente simile? Come nel mondo reale, anche in quello digitale i bambini hanno bisogno che gli adulti li accompagnino.

 

Utilizzare i media insieme

In qualità di genitori, sta a voi avvicinare i vostri figli ad un consumo mediale sicuro e adatto alla loro età e stabilire gli orari e le modalità di utilizzo nei loro primi dieci anni di vita. Scoprite le possibilità e le opportunità offerte dai media digitali insieme ai vostri figli: giocate e imparate con loro e fatevi spiegare le cose che non vi sono familiari. Fornite anche chiare regole e ponete dei limiti. In questo modo i vostri figli vi considereranno come degli interlocutori interessati e competenti. Instaurando una base di fiducia potete condividere con loro esperienze piacevoli e spiacevoli e anche quando i vostri figli, crescendo, preferiranno condividere la quotidianità mediale con i coetanei, resterete importanti interlocutori.

 

 

 
 
 

Ruolo dei genitori

 
 

I bambini sono curiosi e osservano come le persone si comportano nel loro ambiente. Cosa fanno? Quali apparecchi utilizzano e come? I giovanissimi cercano di assomigliare alle persone che li circondano e le imitano.

 

I bambini hanno bisogno di modelli dotati di competenze mediali

Le persone di riferimento fungono da modello per i bambini. Chiedetevi quindi come e quanto consapevolmente utilizzate i nuovi media. Quale atteggiamento mostrate al riguardo come esempio per i vostri figli? Siete coerenti? Iniziate a rilevare le vostre abitudini mediali: quali media utilizzate e con quale frequenza? A tal fine, uno strumento utile può essere il diario mediale (Excel).

 
 
 
 

Come uso i nuovi media e come li usano i miei figli?

 
 

Chiedete anche ai vostri figli di tenere un diario mediale (Excel) in cui potranno annotare quali media utilizzano, con quale frequenza e a quale scopo, in modo da poter confrontare il loro uso con il vostro. Parlate del modo in cui voi e i vostri figli utilizzate i media: cosa significano per voi e cosa per loro, cosa disturba chi e perché, cosa auspicate voi e cosa loro?

 

Tenete inoltre presente che i media cambiano rapidamente e che i vostri figli diventano ogni giorno più grandi, cosicché anche le loro opinioni cambiano. È dunque importante che affrontiate regolarmente il tema dell’utilizzo dei media, senza mai gettare la spugna.

 
 
 
 

Come posso accompagnare i miei figli nell’uso quotidiano dei media?

 
 
  1. Parlate con i vostri figli dei loro interessi e delle loro abitudini (chattare, giocare, navigare, utilizzare reti sociali). Ci sono temi che non conoscete? Fateveli spiegare dai vostri figli. Saranno fieri di mostrarvi quello che sanno.
  2. Ponete dei limiti, dove necessario, e stabilite insieme regole per l’utilizzo dei media (sito solo in tedesco). Mettete anche in chiaro come verificherete il rispetto di queste regole. Tenete presente che sorvegliare di nascosto non favorisce un rapporto di fiducia.
  3. Evitate i divieti generali: vietare di utilizzare il cellulare e Internet priverebbe i vostri figli di uno strumento di apprendimento e di appartenenza sociale. I media fanno parte della vita quotidiana e i bambini devono imparare a usarli adeguatamente.
  4. Incoraggiate i vostri figli a parlare di incontri spiacevoli fatti in Internet, di commenti molesti o di contenuti scioccanti (violenza, pornografia) incontrati nella rete. Non rimproverateli, ma cercate soluzioni assieme; riflettete inoltre insieme su come evitare tali esperienze.
  5. Familiarizzatevi con i possibili rischi nell’utilizzo dei media e discutete con i vostri figli su come ci si può proteggere (p. es. non incontrarsi di persona con conoscenze fatte in Internet).
  6. Controllate le indicazioni sull’età minima e il contenuto di videogiochi e film.
  7. Utilizzate i dispositivi di sicurezza nei cellulari e in Internet (p. es. i filtri famiglia).
  8. Servitevi delle offerte di assistenza, come safersurfing.ch o elternet.ch (sito solo in tedesco).

 

Altri consigli:

 
 
 
 

Come riconoscere una buona app per bambini?

 
 

App adatte ai bambini

sono…

  • intuitive e facili da usare;
  • coinvolgenti e chiare;
  • interessanti e atte a destare la loro curiosità;
  • incentivanti e favorevoli alla discussione dei contenuti tra genitori e figli;

 

non hanno…

  • immagini violente o contenuti che potrebbero spaventarli o comprometterne lo sviluppo;
  • pubblicità che crea loro problemi, li distrae o li turba a causa del suo contenuto e/o della sua posizione;
  • possibilità di acquisti in-app;
  • link diretti a proposte online, reti sociali, App Shop e conti di posta elettronica.

 

Questa breve lista di controllo è tratta dall’opuscolo della fondazione tedesca sulla pedagogia mediale («Stiftung Medienpädagogik Bayern») sull’utilizzo sicuro delle app sui dispositivi mobili da parte dei bambini («Apps sicher nutzen – Mobile Geräte in Kinderhand», disponibile solo in tedesco)

 

Criteri dettagliati per la valutazione delle app

Questo catalogo di criteri (disponibile in tedesco e in inglese) per valutare le app per bambini e una banca dati con discussioni sulle app (anch’essa solo in tedesco e in inglese) offrono ai genitori un prezioso aiuto per comprendere meglio la questione. Le app presentate sono state valutate dall’Università Johannes Gutenberg di Magonza, in collaborazione con studenti, esperti di pedagogia mediale, insegnanti e genitori.

 

Tutto sulle app

Consigli di gioco e risultati dei test (disponibili solo in tedesco)

 
 
 
 

Quali giochi sono adeguati?

 
 

Per sapere se un videogioco sia o meno adatto ai vostri figli, verificate sui siti Internet seguenti:

 

Controllate le indicazioni sull’età minima e il contenuto di videogiochi e film.

 

Per saperne di più sul tema, consultate la rubrica videogiochi.

 
 
 
 

Documenti utili per i genitori

 
 
 
 
Google+